RECUPERARE ACQUE GRIGIE: VANTAGGI

  • Recuperare acque grigie: Majieco-Gray impianto img.

Recuperare acque grigie : perché?

Le acque grigie sono acque di scarico domestiche provenienti dalle docce, dalla vasca da bagno, dal bidet, dai lavandini e dagli scarichi delle lavatrici e rappresentano circa il 50-80% dell’intero scarico domestico.

Queste acque finiscono direttamente nello scarico, ma con opportuni trattamenti è possibile recuperare acque grigie e riutilizzarle per altri usi quotidiani; modalità che fa risparmiare denaro ed è ecosostenibile.

Infatti, gli impianti che permettono di recuperare acque grigie e trattarle sono caratterizzati da un processo di depurazione che si svolge in più fasi:

  1. Filtrazione grossolana.
  2. Accumulo delle acque grigie non trattate (una o più vasche).
  3. Ultrafiltrazione con membrane (una o più bioreattori).
  4. Accumulo delle acque depurate (una o più vasche).

Recuperare acque grigie e riutilizzarle apporta quindi una serie di vantaggi:

  • Permette di limitare il consumo di acqua potabile e ridurre il costo delle bollette per l’approvvigionamento dell’acqua fino al 80%.
    Pratica molto efficiente per alberghi, pensioni, impianti turistici, pensionati, complessi abitativi, case plurifamiliari, campeggi, centri fitness, palazzetti dello sport, piscine, saloni da parrucchiere, edifici ad uso ufficio, autogrill ed aziende nelle quali si utilizzano docce.
  • Dopo un trattamento di filtraggio le acque grigie libere da carichi organici rilevanti possono essere utilizzate per alimentare il risciacquo del WC, per le pulizia domestiche, per il lavaggio delle autovetture, per le reti antincendio e per l’irrigazione.
  • È inoltre possibile combinare il recupero delle acque grigie con quello delle acque piovane raccogliendole in un unico serbatoio.
  • Consentono di ridurre le emissioni inquinanti.
  • Apportano una rivalutazione economica di immobili già esistenti.

Tra i possibili riutilizzi si possono definire quattro categorie fondamentali:

  • Usi urbani: uso residenziale domestico, uso residenziale esterno, uso pubblico e commerciale (edilizia, irrigazione aree verdi).
  • Usi industriali: impianti di raffreddamento, alimentazione caldaie, acque di processo (industria cartaria, chimica, tessile, petrolchimica), irrigazione e manutenzione delle aree a verde.
  • Usi agricoli.
  • Usi paesaggistici e ricreativi, o di rivalorizzazione e recupero ambientale (paludi naturali e artificiali, ricarica delle falde).

Scopri i sistemi recupero acque grigie.

2018-07-25T13:04:05+00:00 News|