IMPIANTI RECUPERO ACQUA PIOVANA: COMPOSIZIONE

Gli impianti recupero acqua piovana si compongono essenzialmente di tre elementi:

  • Serbatoio,
  • Filtro anti-foglie,
  • Gruppo di pompaggio.

I Serbatoi per impianti recupero acqua piovana possono essere verticali o orizzontali, sono realizzati in polietilene e sono dotati di filtro anti-foglie.
Possono, inoltre, essere interrati o installati fuori terra ed hanno una capacità variabile in base alle necessità; infatti è possibile prevedere un’installazione in serie o in parallelo per ottenere il volume desiderato.

Per prelevare l’acqua da riutilizzare sia negli impianti di irrigazione che negli impianti all’interno delle abitazioni o dei siti produttivi, l’impianto recupero acqua piovana necessita di un sistema di pompaggio.

Le pompe generalmente usate sono di due tipi:

  • Ad immersione o esterne,
  • Centraline automatiche.

Le prime si usano solitamente in impianti recupero acqua piovana dedicati alla sola irrigazione o ad uso non interno alle abitazioni; le centraline automatiche invece si usano negli impianti duali di irrigazione ed uso interno.

Negli impianti recupero acqua piovana la pulizia dell’acqua avviene in quattro fasi:

  1. FILTRAZIONE: L’acqua piovana fluisce dalle grondaie al filtro dove le particelle di sporco ed i detriti vengono separati dall’acqua; l’acqua pulita fluisce poi nel serbatoio e lo sporco viene lavato ed inviato allo scarico.
  2. VASCA DI CALMA: La seconda fase di pulizia avviene sul fondo del serbatoio.                                       Eventuali particelle fini di detriti possono, infatti, passare dal filtro e si depositano sul fondo della vasca.
    La vasca di calma impedisce qualsiasi disturbo di questo strato di sedimentazione, rallentando il flusso dell’acqua in arrivo ed assicura che l’acqua sul fondo sia ben ossigenata; questo impedisce ai batteri anaerobi di colonizzare nel serbatoio.
  3. SIFONE DI SFIORO: Eventuali particelle più leggere dell’acqua (ad esempio il polline dei fiori) galleggiano sulla superficie dell’acqua.
    Il sifone di sfioro ed il troppo pieno, con un effetto di scrematura, rimuovono tutte queste particelle galleggianti.
    Il trabocco regolare dal serbatoio di stoccaggio è importante per ottenere una qualità ottimale dell’acqua e prevenire l’inacidimento dell’acqua.
    Lo strato di particelle galleggiante potrebbe altrimenti accumularsi nel tempo, e quindi ridurre la diffusione di ossigeno alla superficie dell’acqua, che a sua volta potrebbe portare a ridurre condizioni anaerobiche nel serbatoio favorendo il proliferare dei batteri.
  4. TUBO DI ASPIRAZIONE CON FILTRO: L’aspirazione dell’acqua dalla pompa avviene attraverso il tubo di aspirazione che resta sospeso appena sotto la superficie dell’acqua pulita.
    Un galleggiante a palla, pieno di aria, sospende l’aspirazione, che è caratterizzata da un ulteriore filtro e da una valvola di controllo per impedire il riflusso di acqua nel serbatoio.

 

Scopri i nostri prodotti della gamma impianto recupero acqua piovana.

2017-07-03T15:20:46+00:00 News|